Videogiochi e turismo: intervista allo sviluppatore di The Hand of Glory

2 pensieri su “Videogiochi e turismo: intervista allo sviluppatore di The Hand of Glory”

  1. Bell’articolo. Ho conosciuto Andrea Dresseno di IVIPRO e trovo il suo progetto di aiutare gli sviluppatori ad ambientare i videogiochi in luoghi reali molto interessante a livello di ritorno turistico. Tra l’altro San Leo è un posto meraviglioso (io sono marchigiano).
    Wishlist ed aspetto la seconda parte.

    Piace a 1 persona

    1. Grazie! Anche io ho conosciuto Andrea Dresseno presso l’archivio videoludico di Bologna e devo dire che questo suo progetto è davvero interessante 😊 in ogni caso, la prima parte di The Hand of Glory dura sulle 8 ore e, a parer mio, va giocata un po’ prima della seconda per metabolizzare certe situazioni, ma sono contenta che tu lo abbia messo in wishlist 😁

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...